Il video interattivo: il futuro…

Che sia utilizzato per la comunicazione interna, per la formazione (video e-learning) o per il marketing, il video è il supporto ideale per informare, spiegare, convincere, far capire, stimolare…

 

Ma è essenziale che sia lo spettatore ad avere il controllo… Per coinvolgerlo, niente di meglio di un video interattivo.

 

Ecco un semplice esempio di video interattivo.

 

Il video interattivo diventerà un must?

 

Prima le cose erano semplici: o eri il creatore oppure il destinatario delle informazioni.
Con l’avvento del web e degli smartphone, i clic, le condivisioni, i tweet e tutte le altre interazioni oggi possibili, il pubblico agisce e partecipa e difficilmente è disposto a essere relegato a docile spettatore passivo, che guarda tranquillamente il tuo messaggio fino alla fine, senza batter ciglio, né decidere di fare altro…

 

Questo “potere” è iniziato con lo zapping televisivo, 30 anni fa.
Oggi, per catturare e mantenere l’attenzione del pubblico e riuscire a comunicare a miliardi di menti immerse nel proprio smartphone, è indispensabile offrire qualcosa di eccezionale…
La chiave del successo è infatti coinvolgere gli spettatori, farli diventare protagonisti!

 

L’errore più comune nella comunicazione, nella pubblicità e nel marketing è quello di imporre una comunicazione. Ecco perché la pubblicità ha vita difficile sulla rete.

 

Se imponi il tuo messaggio e obblighi il pubblico a subirlo fino alla fine, non appena potrà, ti dirà addio per sempre. Tutti gli esperti di comunicazione applicano con successo il concetto di permission marketing.

 

Il rapporto con il video interattivo è quindi ovvio…
Prima, la “soluzione” per evitare la fuga del pubblico era creare dei video che fossero più brevi possibile, nella speranza che la maggior parte degli spettatori arrivasse fino alla fine. La realtà, naturalmente, è che tutti usano i tasti di avanzamento veloce sul telecomando per saltare alcune parti dei video, quando l’interesse cala. La soluzione proposta dalle agenzie pubblicitarie è “sempre più bello e originale”: gli spot sono quindi estremamente costosi da realizzare.

Le nuove funzionalità offerte dal video interattivo

È quindi possibile, oltre che consigliabile, dare al pubblico il controllo sulla visualizzazione dei video, grazie alle molteplici funzioni interattive, intelligenti e utili, che manterranno viva l’attenzione del pubblico e consentiranno di interagire, di porre domande e di imparare…

 

La suddivisione in capitoli
Da centinaia di anni, i sommari dei libri vengono utilizzati per trovare subito la parte che interessa. Sembra quindi utile proporre la stessa cosa per i video, in 2 clic: il primo per visualizzare il sommario, il secondo per passare al punto desiderato… Naturalmente, più è lungo il video, più la suddivisione in capitoli sarà utile.

 

Link cliccabili
La loro utilità è ovvia, soprattutto alla fine del video. Si può incoraggiare lo spettatore a visitare una determinata pagina web, oppure offrirgli una scelta fra più pagine/siti per avere maggiori informazioni; i link sono utili anche per consentire ulteriori approfondimenti sull’argomento o per invitare gli spettatori a mettere “Mi piace” alle tue pagine social…

 

Documentazione complementare per approfondimenti
Un video spiega in genere un argomento e ha l’obiettivo di farlo capire al maggior numero di persone. È quindi importante escludere dal video tutti i passaggi “tecnici”, “complessi”, ma è bene offrire al lettore curioso l’accesso con un clic a documenti PDF, diagrammi, video tecnici…

 

Accesso immediato a un glossario…
Per la definizione delle parole complesse. È bene creare un piccolo glossario, che definisca in modo semplice le parole gergali, le sigle, i termini tecnici. Lo spettatore lo apre con un clic e riesce quindi a capire quella parola complicata che ha appena sentito. Si tratta di un aspetto ESSENZIALE, che eviterà di perdere spettatori per strada. Infatti, molti dei tuoi spettatori perderanno interesse per il video a causa delle parole che non capiscono.

 

Test finale, sondaggio, ecc.
Il modo migliore per coinvolgere i tuoi spettatori e mantenere viva la loro attenzione è coinvolgerli dall’inizio alla fine del video. Nel caso dell’e-learning, la presenza di un test al termine del video di formazione è scontata; ma anche nel caso di un video esplicativo, può essere utile porre poche e semplici domande, nel corso del video, per continuare a catturare l’interesse, a coinvolgere lo spettatore. Puoi anche verificare se il pubblico è d’accordo con il tuo messaggio, creando un semplice sondaggio, che sarà molto utile per te. Così come condividiamo con un clic su Facebook, oggi è facile, nel corso del video, comunicare all’autore il proprio parere…

 

Varie interazioni, giochi
È possibile creare un numero indefinibile di scenari di interazione. L’immaginazione regna sovrana, ma bisogna ricordare che quanto proposto deve essere semplice e facile da utilizzare, in modo che sia divertente per gli spettatori e utile per te…

 

Trasformare il tuo video in video interattivo: tariffe

PACCHETTO INTERATTIVITÀ 190 €
Questo pacchetto base prevede la creazione di un livello minimo di interattività nel tuo video. Tra gli altri aspetti tecnici, il video e la programmazione per l’interattività saranno gestiti da noi.

LINK DI TESTO 30 €
Inseriamo nel video un testo cliccabile, che apre qualsiasi URL tu specifichi. I link cliccabili vengono di solito inseriti alla fine del video, poiché portano lo spettatore a lasciare il video.

 

LINK IN IMMAGINE 50 €
Vale quanto detto per il link di testo, ma questa volta viene creata un’immagine o un pittogramma da cliccare. Per esempio, i pittogrammi di Facebook, Linked-In e Twitter sono inseriti nel video con gli indirizzi corrispondenti alle tue pagine sui social network.
Puoi anche inserire vari link per approfondire alcune informazioni, che portano a visitare una pagina più tecnica.

MENU CAPITOLI
SOMMARIO 140 €
Quando un video è lungo (soprattutto nell’e-learning), è utile proporre un menu che consenta all’utente di passare direttamente alle informazioni che gli interessano o di rivedere un capitolo del video. Creiamo quindi un pittogramma cliccabile “menu”, in qualsiasi punto del video, che apre un sommario dal quale si potrà andare direttamente al capitolo desiderato. (Facendo clic sul pittogramma “Menu” si metterà il video in pausa).

GLOSSARIO 190 €
È molto importante e utile fornire ai tuoi spettatori un glossario che definisca in modo semplice tutte le parole complesse e i termini gergali utilizzati nel video esplicativo. Creiamo un pittogramma “Glossario”, che apre una finestra (con cursore) contenente una serie di definizioni in ordine alfabetico. Lavoreremo insieme alla selezione delle parole complesse e alla redazione di semplici definizioni. (Facendo clic sul pittogramma “Glossario” si metterà il video in pausa; il video riprenderà alla chiusura della finestra del glossario).

TEST 190 €
Nell’e-learning, il test è uno strumento fondamentale per verificare la comprensione dell’argomento e per confermare il completamento dei moduli della formazione. Possiamo creare dei test compatibili con il tuo sistema di gestione dell’e-learning (LMS). Questa tariffa comprende un test semplice, con una domanda e 5 risposte. Ti faremo un preventivo per i test più complessi. Possiamo includere dei pulsanti che consentono di tornare indietro nel video e rivedere un passaggio (in caso di risposta errata). Grazie ai test ben pensati e ben integrati, il video interattivo offre un reale valore aggiunto.

SONDAGGIO 290 €
Un sondaggio all’interno di un video può essere un ottimo modo, utile ed economico, per ottenere un feedback. Per funzionare, deve essere breve, pertinente e, se possibile, divertente. La gente ama dare il proprio parere… Ma bisogna porre le domande in modo intelligente… La tariffa comprende un sondaggio composto da un massimo di 4 domande, creato e gestito con Google form.

 

Le altre possibilità

 

Il video interattivo, per aumentare l’attenzione del pubblico e la condivisione
Naturalmente, esistono altre possibilità di interazione, ma dato che il video interattivo è ancora agli inizi, noi di Videotelling riteniamo che sia bene evitarne un uso eccessivo. Mettere un po’ d’interattività non è una moda passeggera. Si tratta di un reale cambiamento epocale nel modo di comunicare in video, che deve essere utilizzato con saggezza sia dal punto di vista dello spettatore che dell’autore del video.

 

Con un video interattivo, sarà più facile mantenere l’attenzione, coinvolgere il pubblico, dargli il controllo del tempo che ti concede.

 

Proprio come i bravi artisti che, sul palco, interagiscono con il pubblico e lo incoraggiano a partecipare, anche tu puoi creare una complicità con il tuo pubblico, incoraggiandolo a partecipare e a non essere semplicemente “passivo”. Uno dei modi migliori per farlo è chiedere allo spettatore la sua opinione al termine del video, per sapere, per esempio, se le informazioni sono state chiare, se sono state utili, se lo hanno aiutato, se ha imparato qualcosa e se gli piacerebbe condividerlo con altri…

 

L’uso appropriato delle possibilità offerte dal video interattivo ne diffonderà l’utilizzo.
Non vediamo l’ora di lavorare insieme per rendere i tuoi video più coinvolgenti e più performanti, integrando un’eccellente interattività a un prezzo estremamente accessibile.